Coordinamento giornalisti precari della Campania

I giornalisti e il racconto (tradito) di Napoli

«Tu troverai sempre quelli che pensano di conoscere il tuo dovere meglio di quanto non lo conosca tu stesso. È facile al mondo vivere secondo l’opinione del mondo; è facile in solitudine vivere secondo la nostra opinione; ma il grande uomo è colui che nel mezzo della folla conserva con perfetta tranquillità l’indipendenza della solitudine». Continue reading I giornalisti e il racconto (tradito) di Napoli

Web-tv del Comune di Napoli, una telepensionato con cataratta

Insomma, il Comune di Napoli ha deciso di perseverare e iniziare le trasmissioni della sua web-tv. Il Coordinamento giornalisti precari della Campania che mi vede tra i suoi fondatori, sostenitori, compagni di battaglia, ha voluto dire la sua focalizzando l’attenzione su un  particolare: a parte la redazione di dipendenti comunali, i “collaboratori” (pagati? non pagati?) Continue reading Web-tv del Comune di Napoli, una telepensionato con cataratta

Casomai vi chiedeste il perché di un coordinamento dei giornalisti precari della Campania

C’è un mio omonimo, proprio nome e cognome uguali, che si è ammazzato, qualche mese fa: aveva per l’ennesima volta perso il lavoro. Ci ho pensato spesso negli ultimi mesi, quando, nell’imbarazzante egosurf, è capitato che mi cercassi su Google. Cercare se stessi, trovare il nome uguale e una vita diversa. Ma cosa l’ha resa Continue reading Casomai vi chiedeste il perché di un coordinamento dei giornalisti precari della Campania