camorra

Camorra, andare alla fonte

Questo accadeva nel 2005, prima che venisse ripreso da qualche altra parte (pag. 213). Negli ultimi anni i cronisti napoletani sono stati zitti, quasi intimiditi. Dire «io l’avevo già scritto» oggi equivale ad essere invidioso o geloso dello straordinario successo altrui. Andiamo oltre: c’è un bel posto in pieno centro, a Napoli: si chiama Emeroteca Continue reading Camorra, andare alla fonte

Fidel ‘o milionario e il giornalista tout court: piccola rassegna

«Secuestro estilo camorra», rapimento in stile camorristico: così scrive la blogger cubana Yoani Sanchez, quando racconta di esser stata rapita. Dice che ha pensato a “Gomorra”, mentre accadeva. Faccio mente locale: in “Gomorra” non mi pare vi fossero rapimenti. E la camorra  (che di azioni ne genere ne conta tante quante sono le dita della Continue reading Fidel ‘o milionario e il giornalista tout court: piccola rassegna

Il bounty hunter del rione Sanità

«…”la legge non ammette ignoranza”. E non è giusto. Perché, secon­do me, allora, la legge non ammette tre quarti di popola­zione. Ma se, per esempio, si cambiasse la frase e si dicesse: “La legge ammette l’ignoranza”, vi garantisco che più della metà di questi signori farebbero sparire la laurea e diventerebbero immediatamente ignoranti». Antonio Barracano Continue reading Il bounty hunter del rione Sanità

Giancarlo Siani, cinquant’anni fa

«Erano più colorate le strade di Napoli, più ricche di bancarelle improvvisate di chioschi di acquaioli, più affollate di gente aperta al sorriso». Così Eduardo  De Filippo ricordava Totò, il giorno in cui il “Principe della risata” morì. Che Napoli era il giorno in cui nacque Giancarlo Siani? Quella del giorno in cui morì la Continue reading Giancarlo Siani, cinquant’anni fa