OSTalgie

Con questo  bel neologismo Antonio Sofi ha etichettato i racconti pubblicati su Webgol e scritti da chi visse in prima persona la caduta del Muro: invito chi passa da queste parti a leggerli.
La mia l’ho già detta qui, riguarda tutti i muri che ho visto, da Berlino a Ramallah. E nello spirito della OSTalgie, una colonna sonora forse poco conosciuta, ma significativa.

One comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *