Giornali, settembre di novità

Ne avrò sentite una ventina, di novità che riguarderanno, di qui a poco, quotidiani e settimanali. Volendo evitare gaffe, dico solo quelle che sono già state pubblicizzate. Anzitutto, “Emme” l’inserto satirico dell’Unità che da oggi è in edicola. Per me, vedovo per sempre di Cuore è una bella notizia. Sempre l’Unità da sabato 22 allega al giornale i libri di Marco Travaglio; si comincia con l’Odore dei soldi, scritto in tandem con Elio Veltri. L’Espresso qualcuno già l’avrà visto nell’ultima edizione con nuovi elementi grafici, mentre il 19 tocca a Repubblica. Dalle mie parti, invece, Il Roma, scommette sullo sport e sfodera Italo Cucci che farà da supervisore alle pagine sportive. Del resto, col Napoli in serie A sono in molti a puntare sul calcio.
Sul fronte video, la novità principale riguarda ovviamente il Tg1 di Gianni Riotta: nuovo studio, nuova sigla.

Ah, altra novità all’Ansa: vogliono fare il culo alla principale agenzia di stampa italiana. Il piano industriale non è affatto tranquillizzante, secondo i redattori. Solidarietà ai colleghi: se l’agenzia va male ci rimettiamo davvero tutti. Anche se, in questi giorni di sciopero è come se i giornalisti (quelli che ancora hanno voglia…) andassero in giro a briglie sciolte. Ovvero, per trovare le notizie si torna a fare il secondo mestiere più antico del mondo, consumando le suole dele scarpe. E non è che un bene, io penso.

2 comments

  1. Grande “Cuore”, conservo ancora gelosamente nel celophane i primi tre numeri dell’inserto satirico…

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *