Sergio Lepri, scrivere da giornalista

I pochi amici che leggono questo blog, sanno che vivo di molti dubbi (sia lode al dubbio) e qualche fragile certezza. Quando sono giù di morale e non c’è un dizionario di cinese a salvarmi (è ermetica, non la potete capire questa) ad esempio per questioni lavorative, uso leggere o vedere film sul giornalismo.
Vabbè, vengo al dunque. Una delle mie letture preferite è “Parola di giornalista” del grandissimo Vittorio Zucconi, disponibile interamente su internet.  Ebbene, in un capitolo di PdG Zucconi scrive questo:

«Sergio Lepri, direttore dell’agenzia nazionale di notizie Ansa, ha combattuto per tutti i venticinque anni della sua direzione contro la gramigna della frase fatta che impera nel nostro linguaggio, conciliato dalla pigrizia mentale del giornalista che preferisce prendere dallo scaffale un’espressione già pronta e logora, anziché riflettere. Lepri ha compilato anche una serie di manuali e saggi, purtroppo mai diffusi su larga scala, di lettura insieme esilarante e tristissima nel quale ha raccolto tutti i più frequenti luoghi comuni da evitare, prendendo a esempio il settore nel quale la mala pianta è più rigogliosa, quasi una foresta tropicale: lo sport».

Ordunque, una insperata quanto rapida ricerca su internet ha rivelato, con mio sommo stupore che Lepri, classe 1919, ha un sito internet: www.sergiolepri.it. Stampatevelo bene in mente,  voi che come me tentate di migliorare nella scrittura.
Su questo sito ci sono infatti le famigerate “norme per una corretta scrittura” , i consigli pratici per la grafica e la pronunzia di nomi stranieri; il piccolo glossario di lingua italiana.
Senza parlare poi dei saggi su storia e funzione dell’agenzia di stampa; televisione e comunicazione politica ; etica e giornalismo

Ho scritto una email a Lepri per ringraziarlo aver reso di pubblico dominio tutto questo sapere; non pubblico la sua risposta (mi sono sorpreso anche di aver ricevuto una email da un signore classe ’19). Ma vi assicuro che è stata la risposta di un autentico galantuomo italiano. Anche per questo mi sono permesso di creare la voce wiki sulla sua persona.

11 comments

  1. bella dritta, grazie, un ripassino fa sempre bene. Facci sapere se risponde… 🙂

    Rispondi

  2. Antonio, Lepri ha risposto ed è stato così gentile da chiedermi se poteva inviarmi un suo libro, ormai fuori catalogo.

    Rispondi

  3. Ricordati sempre che il dizionario di cinese merita un post a parte.
    Tvb

    Spank.
    (anche questa è ermetica, no?)
    Ti ho mandato una mail, amoruccio.

    Rispondi

  4. uno dei manuali più diffusi di giornalismo è di sergio lepri: “professione giornalista” (etas). c’è praticamente qualcosa in più di quello che c’è scritto sul sito

    Rispondi

  5. Ciao Fausto,
    la mail rm.tws è strana giusta: ho controllato sulla corrispondenza tra me e Lepri.
    saluti

    Rispondi

  6. Ciao Ciro,
    la mail “corretta” di Lepri è sergio.lepri@rm.tvs.it (non ho messo “it”)e mi è tornata indietro. Spero la riceva.
    Ecco quanto gli ho scritto:Gentilissimo Dott. Lepri,
    mi dispiace non essere d

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *